Tech.Law: “Apple, iBooks e avvocati troppo zelanti”

mar, 7 febbraio 2012 - 1 minute read

In Italia se n’è parlato poco, ma in queste settimane Apple è stata protagonista di un #EpicFail in relazione a iBooks Author (IBA), il software per la creazione di ebook presentato a gennaio.

Il problema, in questo caso, non riguardava né le funzionalità del programma (che peraltro sembrano ottime) né la strategia di comunicazione, ma la licenza d’uso con cui il software veniva distribuito (c.d. “EULA”, End User License Agreement).

Infatti, la versione originaria della licenza prevedeva espressamente che l’utente avrebbe potuto liberamente disporre delle opere (e cioè dei file) creati con IBA solo nel caso in cui avesse deciso di distribuirle gratuitamente.

Al contrario, nell’ipotesi in cui avesse deciso di venderla, l’utente avrebbe potuto distribuirla solo tramite lo store di Apple (iBookstore) che, in ogni caso, si riservava il diritto di non pubblicarlo.

Naturalmente, queste disposizioni non sono passate inosservate e, grazie alle polemiche che ne sono seguite, Apple è stata costretta – a distanza di poche settimane – a modificare la licenza.

(Continua a leggere su TechEconomy.it)

Apple #Fail

Tags: , , , ,