Open Data: Italia a due velocità?

mer, 8 febbraio 2012 - Less than a minute read

E’ stata appena pubblicata su Dati.gov.it, il portale nazionale dei dati aperti della PA, un’interessante infografica che fa il punto sullo stato dell’Open Data in Italia.

In attesa di esaminarla con attenzione, scrivo due riflessioni “a caldo”:
a) la licenza adottata dal maggior numero di amministrazioni è la IODL v 1.0, segno che le Amministrazioni preferiscono affidarsi ad una licenza sviluppata ad hoc per il riutilizzo delle informazioni del settore pubblico;
b) esiste una “questione meridionale” anche per l’Open Data: dall’esame della mappa pubblicata si evince chiaramente come il ritardo delle amministrazioni meridionali sia notevole e – lo dico da meridionale – imbarazzante.

Nel complesso, mi sembra che ci sia ancora molto lavoro da fare.

L'Italia degli Open Data

Tags: , ,