Supponete di avere un blog, un vostro speaker’s corner nel quale scrivete dei vostri progetti (anche professionali). Nel corso degli anni questo blog è diventato molto conosciuto e rappresenta lo strumento con cui esprimete le vostre opinioni, anche in merito all’attualità, attraverso il quale lanciare provocazioni e spunti di riflessione. Il vostro blog rappresenta anche il luogo di confronto con amici e – più in generale – con le migliaia di visitatori interessati ai temi che trattate.

Poi, all’improvviso, una mattina vi svegliate e il blog è irraggiungibile, senza nessuna comunicazione preventiva e senza alcuna (apparente) ragione.

È quanto è accaduto a Gianluigi Cogo che questa mattina ha avuto una sorpresa: chiunque digitasse l’indirizzo del suo blog www.webeconoscenza.net visualizzava una schermata che diceva che il sito non era più raggiungibile.

Infatti, i gestori della piattaforma WordPress.com (su cui è ospitato il sito di Cogo) hanno unilateralmente (e senza alcuna preventiva comunicazione) deciso di oscurarlo per una presunta violazione dei termini e delle condizioni d’uso che non veniva meglio specificata.

(Continua a leggere su TechEconomy.it)

Tagged with:
 

One Response to Tech.Law: “WordPress.com spegne (senza motivo) Webeconoscenza: è questa la Rete che vogliamo?”

  1. [...] Diciamo che è un accordo che presenta dei vantaggi per entrambe le parti: ambiente protetto, spazio di memorizzazione, servizi di ottimo livello e -sopratutto- gratuità, contro cessione di informazioni personali ai fini di analisi statistico-economiche dalle quali il fornitore dei servizi ricaverà un utile. Non bisognerebbe però dimenticare che i termini di fornitura dei servizi gratuiti sono molto penalizzanti per i fruitori degli stessi e che la possibilità di usufruirne (e dunque di essere presenti sul Web) è quasi completamente in mano ai fornitori, come dimostra la spiacevole esperienza di webeconoscenza.net di Gianluigi Cogo raccontata da Ernesto Belisario. [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>