Il CAD, questo sconosciuto

gio, 18 ottobre 2012 - 2 minutes read

In rete, tra gli addetti ai lavori, si parla molto di #agendadigitale e digitalizzazione della pubblica amministrazione e alcune volte, ascoltando i relatori dei convegni, sembra quasi che la transizione dalla burocrazia cartacea ad una PA 2.0 sia ormai terminata e che possiamo ormai dedicarci a sfide più ambiziose (come quella delle smart cities).
Ma, purtroppo, la verità è quella di un’Amministrazione Digitale (solo) sulla carta, che raramente eroga servizi on line e disapplica sistematicamente le norme che sono vigenti.

Immagino che chiunque di voi abbia esperienze in questo senso, ma emblematica è quella dell’amico Stefano Epifani che ieri su Twitter raccontava così la sua “disavventura”:

Anche a voler sorvolare sul suggerimento di cancellare “a penna”, l’accaduto è grave e sintomatico delle resistenze che le norme già vigenti hanno incontrato e di cui, purtroppo, nessuno sembra farsi carico.

Con la sua risposta, l’ufficio “certifica” l’inadempimento rispetto ad una ben precisa disposizione del Codice dell’Amministrazione Digitale (art. 57, D. Lgs. n. 82/2005) che prevede testualmente:

Moduli e formulari.
1. Le pubbliche amministrazioni provvedono a definire e a rendere disponibili per via telematica l’elenco della documentazione richiesta per i singoli procedimenti, i moduli e i formulari validi ad ogni effetto di legge, anche ai fini delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e delle dichiarazioni sostitutive di notorietà . (156)
2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l’uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. La mancata pubblicazione è altresì rilevante ai fini della misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti responsabili.

È possibile che una norma vigente dal 1° gennaio 2006 non sia conosciuta da una Pubblica Amministrazione così importante?
Ma, soprattutto, è possibile che – prima di adottare nuove norme – nessuno si preoccupi di fare applicare davvero quelle vecchie?

pen

Tags: , , , , , ,